MENU

Costi contabilizzati

L’Ente Città metropolitana di Roma Capitale ha strutturato un sistema di contabilità finanziaria integrato con la contabilità Economico – patrimoniale. Il sistema finanziario di rilevazione delle operazioni gestionali è collegato con i conti della contabilità economico – patrimoniale. Esiste pertanto un collegamento informatico che consente l’alimentazione dei conti rientranti nella sezione economico patrimoniale delle rilevazioni.

Il sistema di contabilità analitica dell’Ente viene alimentato dalle movimentazioni rilevate nel Piano dei Conti della contabilità economico patrimoniale.

Il Piano dei Conti è strutturato per voci di costo e di ricavo che rappresentano rispettivamente la natura dei costi e dei ricavi oggetto delle transazioni ed hanno una corrispondenza univoca con il piano dei conti della contabilità economico patrimoniale dell’Ente e per effetto del sistema integrato con i conti della contabilità finanziaria.

Ciascun conto rientrante nel piano dei conti è dotato di due informazioni rilevanti ai fini delle rilevazioni in contabilità analitica:

Cdr (Centro di Responsabilità) è il Centro detentore delle risorse finanziarie
Cdc (Centro di Costo) è il destinatario/utilizzatore finale delle risorse finanziarie

Nell’ambito della struttura della contabilità analitica sono individuati i seguenti Centri di costo:

1) Centri di Costo diretti, (finali) che raggruppa costi e ricavi che possono essere imputati direttamente ad un’attività finale ovvero si riferiscono strutture operative dell’Ente che erogano i servizi direttamente al pubblico;
2) CdC indiretti, non sono direttamente imputabili al servizio finale. Essi vengono collocati e/o raggruppati in una struttura di allocazione temporanea di costi non direttamente attribuibili ad un’attività ed il relativo ribaltamento avviene mediante apposite percentuali di ribaltamento, preventivamente determinate, sui Cdc diretti.

Nell’ambito dei Centri di Costo indiretti sono stati individuati:
a) Centri di Costo immobili che si configurano come una particolare categoria di costi indiretti finalizzati all’attribuzione dei costi relativi alla gestione di immobili di proprietà o in locazione (fitto passivo, riscaldamento, energia elettrica, pulizie, vigilanza, ecc.);
b) Centri di Costo comuni: si riferiscono a quei centri che prestano i loro servizi in modo indifferenziato a tutti gli altri centri di costo; trattasi dei centri di costo relativi ad attività promozionali, di segreteria, ragioneria, personale, ecc.;
c) Centri di Costo ausiliari: si riferiscono a quei centri che prestano i loro servizi ai CdC finali; ad esempio i centri relativi ai servizi di supporto e consulenza, avvocatura, ecc..

Per ciascuna voce di costo e di ricavo, se riferite a centri di costo (o di ricavo) indiretti, è stato utilizzato il criterio del personale assegnato ad ogni centro di responsabilità ai fini della determinazione della percentuale di ribaltamento della voce stessa sul centro di costo finale.

 

2022 Costi Ricavi
2021 Costi Ricavi
2020 Costi Ricavi
2019 Costi Ricavi
2018 Costi Ricavi

 

Ultimo aggiornamento: 22 maggio 2022