MENU

Contenuti per la corretta compilazione

Guida alla corretta compilazione delle Dichiarazioni in Deroga

I dati descrittivi della attività sono tutti obbligatori. Si forniscono alcuni chiarimenti. (Visualizzare l’esempio di modello)

  • Campo: “legale rappresentante o/titolare della ditta”: la casella va barrata per indicare che il dichiarante non è titolare della ditta ma legale rappresentante e con diritto alla presentazione della dichiarazione.
  • Campo: “sede legale”: indirizzo dove è registrata la sede legale della ditta.
  • Campo: “stabilimento sito in…via/piazza:”: città ed indirizzo dove è insediata la sede operativa/negozio/laboratorio della ditta, cioè il luogo fisso dove l’attività è svolta. QUESTO CAMPO NON VA OMESSO, e se l’indirizzo corrisponde con quello della sede legale, VA DICHIARATO UGUALMENTE.ATTENZIONE
    le attività ambulanti senza sede fissa che possa essere localizzabile non sono soggette a dichiarazione di attività in deroga.Campo: “Municipio”: solo per il Comune di Roma.
  • Campo: “.-che la propria attività di:”: dichiarare l’effettiva attività svolta o l’impianto installato che DEVE ESSERE RICONDUCIBILE a quelle incluse nella lista delle attività in deroga di cui alla parte I dell’allegato IV alla parte V del D.Lgs 152/2006.
    Vedere anche la “Guida al riconoscimento degli Adempimenti per le emissioni in atmosfera” e le “lettere relative all’elenco delle attività in deroga” sul sito web della Città metropolitana. A tal proposito si consideri quanto di seguito.

    • Le attività ricettive di per sé, quali alberghi, bed &breakfast, case di riposo e per ferie, non necessitano di dichiarazione, mentre sono da dichiarare le CUCINE delle attività ricettive/alberghiere.
    • La generica attività di “meccatronica” non è prevista. Va dichiarata l’attività di officina meccanica. tutte le indicazioni necessarie sono riportate nella “Guida al riconoscimento degli Adempimenti per le emissioni in atmosfera” sul sito web della Città metropolitana e nelle comunicazioni verificabili alla sezione “Avvisi” del sito web.
    • L’attività di “Lavanderia” non è prevista tra le attività in deroga, mentre deve essere dichiarato l’impianto di combustione eventualmente asservito al riscaldamento dell’acqua/aria per l’esercizio di lavanderia (riferirsi alla “Guida al riconoscimento degli Adempimenti per le emissioni in atmosfera” sul sito web della Città metropolitana per ogni altro dettaglio).)
    • Le attività di “servizio e cura della persona” non sono tutte soggette a dichiarazione: (riferirsi alla “Guida al riconoscimento degli Adempimenti per le emissioni in atmosfera” sul sito web della Città metropolitana per ogni altro dettaglio).
    • Le attività di “somministrazione” non sono tutte soggette a dichiarazione: (riferirsi alla “Guida al riconoscimento degli Adempimenti per le emissioni in atmosfera” sul sito web della Città metropolitana per ogni altro dettaglio).
    • Attività contraddistinte da lettere diverse (ad esempio “pizzeria e ristorante, lettere f) ed e)” oppure “autorimessa ed autolavaggio, lettere k) e l)”) vanno dichiarate insieme nello stesso modello se sono svolte nello stesso stabilimento.
    • SCIA a carattere di sospensione dell’attività – aziende INATTIVE.
      Attenzione: esiste la possibilità di realizzare mere re-intestazioni amministrative delle attività precedentemente cedute in gestione (frequente per esercizi di ristorazione). Qualora questi casi non comportino una gestione dell’attività, non sono sottoposti ad obblighi per le emissioni in atmosfera: questo é tipicamente il caso delle SCIA di re-intestazione SENZA SOSPENSIONE, ma anche di quelle CON sospensione.
      Generalmente, l’attività verrà ceduta nuovamente in seguito a gestori che, per il fatto di gestire realmente l’attività, sono sottoposti ai relativi obblighi per le emissioni in atmosfera.
  •  I campi numerati da 1 a 5 dopo la dicitura: “-che se presenti”: questi dati vanno specificati solo nel caso che la dichiarazione si riferisca ad impianti di combustione. Non vanno compilati negli altri casi.
  • Campi: “che il proprio IMPIANTO è stato/sarà messo in esercizio in data…”
    “che la propria ATTIVITÀ è stata/sarà avviata in data…”:
    deve essere comunicata nella riga pertinente la data relativa all’impianto OPPURE all’attività.
  • Le informazioni seguenti la dicitura: “in caso di dispositivi mobili” vanno compilati solo nel caso si stia dichiarando tali dispositivi. Non vanno compilati negli altri casi. Un dispositivo mobile è comunque riconducibile ad un “sito produttivo” localizzabile, mentre un’attività ambulante non è soggetta a dichiarazione di attività in deroga in quanto non è associabile ad uno “stabilimento”.
  • la tenuta presso l’azienda del registro dove devono essere annotati i quantitativi giornalieri delle materie prime utilizzate e delle produzioni effettuate, come indicato nelle “Prescrizioni”, riguarda solo le attività indicate nelle lettere f), t), u), v), w), x), y) della lista della attività in deroga.

 

Visualizzare l’esempio di modello

Consultare le indicazioni sugli IMPIANTI DI COMBUSTIONE